Sabato, Maggio 27, 2017

Italian English French German Russian Spanish
Text Size
D.C.I. (Diploma dei Castelli d’Italia)
D.C.P.C. (Diploma dei Castelli della Provincia di Cuneo)

Regolamento

Aggiornato al 1 ottobre 2016

1) Il Diploma dei Castelli d’Italia (D.C.I.) è rilasciato dalla Sezione A.R.I. di Mondovì (Cuneo) ad O.M. ed S.W.L. al fine di far conoscere i Castelli costruiti nei diversi punti della geografia italiana e valorizzarne il patrimonio storico ed architettonico.

2) Per l'ottenimento del diploma, che sarà rilasciato in una sola categoria, il richiedente dovrà dimostrare di avere collegato il seguente numero di Castelli:

  • Stazioni italiane: 30 Castelli d’Italia ubicati in almeno 5 Regioni diverse per le bande HF.
  • Stazioni italiane: 10 Castelli d’Italia ubicati in almeno 2 Regioni diverse per le bande VHF (50MHz e superiori).
  • Stazioni straniere: 20 Castelli d’Italia ubicati in almeno 5 Regioni diverse.

In ogni caso sarà obbligatorio contattare almeno un castello della Provincia di Cuneo per le bande HF.

3) I collegamenti possono essere effettuati su tutte le bande radioamatoriali, dai 2 ai 160 metri, e nei modi di emissione SSB, CW, RTTY, SSTV e qualsiasi altro modo digitale.

4) Hanno validità i collegamenti con stazioni operanti dai Castelli a far data dal 1 Gennaio 2001

5) Il diploma D.C.I. è rilasciato ad ogni O.M. o S.W.L. che presenterà all'Award Manager (Betty Sciolla, IK1QFM) oppure al Technical Award Manager (Massimo Balsamo, IK1GPG) della Sezione A.R.I. di Mondovì, C/o Segreteria, Via Torino 89, I-12084 Mondovì (Cuneo) Italia, quanto segue:

5.1) Modulo di richiesta DCI compilato in ogni sua parte (da scaricare dalla sezione download del sito http://www.dcia.it) ed il file DCI_DaACC.TXT prodotto dal programma DCI di IK6CAC (http://www.ik6cac.com).

5.2) Dal 01/01/2008 le QSLs non dovranno più essere inviate ai Responsabili Regionali per il controllo in quanto verrà effettuato automaticamente dagli Award Managers durante l’elaborazione dei dati con il Software I0SSH-Log-DCI-Dbase.

5.3) Il costo del diploma è pari a 10 Euro per spedizioni in Italia quale contributo spese (13 Euro oppure 17US$ per spedizioni in Europa, 15 Euro oppure 20US$ per spedizioni fuori Europa).

5.4) Gli avanzamenti sono gratuiti e vengono effettuati in forma elettronica.

5.5) E’ possibile accreditare l’importo utilizzando Postepay oppure PayPal nelle modalità che potranno essere richieste a: dci_info(at)alice.it

6) I possessori del diploma D.C.I. potranno usare il logo DCI sulle proprie QSL e nella corrispondenza.

7) E' previsto gratuitamente online il Diploma dei Castelli della Provincia di Cuneo (D.C.P.C.) per coloro che avranno collegato almeno 10 Castelli diversi appartenenti a tale Provincia e che siano già in possesso del Diploma dei Castelli d’Italia (D.C.I.). A richiesta in carta pergamena previo l’invio di 10 Euro per spedizioni in Italia quale contributo spese (13 Euro oppure 17US$ per spedizioni in Europa, 15 Euro oppure 20US$ per spedizioni fuori Europa).

8) Il diploma D.C.I. consiste in una pergamena a colori personalizzata delle dimensioni di 297x420 millimetri.

9) Il diploma D.C.P.C. consiste in una pergamena a colori personalizzata delle dimensioni di 210x297 millimetri.

10) Gli endorsement consistono in uno sticker adesivo a colori delle Regioni Italiane di appartenenza, e sarà concesso per aver collegato almeno 3 Castelli per ogni Regione. Per la richiesta allegare quale rimborso spese SAE + 3 Euro per l’Italia, 4 Euro (oppure 5US$) per spedizioni in Europa, 5 Euro (oppure 7US$) per spedizioni fuori Europa.

11) L’elenco dei Castelli è consultabile sul sito internet: http://www.dcia.it

12) L'operatore che attiva o che ha attivato almeno 3 Castelli, ha diritto a richiedere il diploma D.C.I. Operatore con il relativo sticker della Regione attivata e potrà accreditare la propria attività ai fini del Diploma.

13) I nominativi di coloro che forniranno informazioni relative a Castelli non compresi nella directory oppure a correzioni saranno menzionati nella prima pagina della directory in qualità di contributore.

14) Ogni O.M. o S.W.L. può inviare l’aggiornamento ogni qualvolta lo ritenga necessario, con un minimo di 2 mesi dall’ultimo richiesto.

Sezione Attivatori

15) Un’attivazione, ai fini del Diploma, sarà considerata valida solo se saranno rispettati i seguenti requisiti:

15.1) La stazione (antenna, radio, alimentazione, ecc.) dovrà trasmettere ad una distanza massima dal Castello di 500 metri.

15.2) Dovranno essere effettuati almeno 100 collegamenti in HF o 30 collegamenti in VHF.

15.3) Dovranno essere effettuati almeno 80 collegamenti in HF o 15 collegamenti in VHF per una attivazione già convalidata, anche se l’attivazione è stata fatta da altro radioamatore.

15.4) Nel caso di attivazioni (nella stessa giornata) a cui partecipa più di un operatore, la referenza sarà accreditata al titolare del nominativo (100 QSOs se è la prima attivazione oppure 80 QSOs se è la seconda attivazione). Per ottenere l’accredito gli altri operatori (il 2°) potrà effettuare almeno altri 50 QSOs con il proprio nominativo, dal 3° operatore in poi il numero di QSO da realizzare scende a 30 QSOs, senza limite di tempo, utilizzando oltre ai 40 metri anche un’altra banda.

15.4a) Nel caso di attivazioni con l’utilizzo di un nominativo di Sezione, Radio Club o Speciale, la referenza sarà
accreditata sia al titolare che a tutti i nominativi degli operatori che vi hanno partecipato, con chiara documentazione fotografica della presenza degli stessi presso la stazione (quindi non a semplici visitatori), rispettando i punti 15.2 (sempre e comunque 100 Qso nelle due bande) e 15.6.
 

15.5) Non sono ammesse, ne saranno ritenute valide, operazioni in cui l’attivatore si dichiari QRP.

15.6) Non è possibile attivare più di 1 referenza contemporaneamente e non sono ammesse più di quattro attivazioni al giorno (di cui al massimo 3 new-one) con il medesimo nominativo. La durata dell'attivazione deve essere superiore a 1,5 ora (new one) e 1 ora (riattivazione) ed oltre alla banda dei 40 metri una seconda banda (20m, 30m, ect.) deve essere obbligatoriamente utilizzata.

15.7) Inoltro in via telematica di:

- log, esclusivamente nel formato ADIF, secondo le modalità indicate nel modulo FAQ;

- chiara documentazione fotografica della referenza;

- foto comprovante l’attivazione (per i residenti necessita cartina topografica del proprio paese con la segnalazione della distanza tra la propria abitazione e la referenza), le foto dovranno avere dimensione compresa tra 300 e 500 Kb,

- modulo per richiesta accredito delle operazioni;

- nr. 2 files con estensione .kmz generati dal programma Google Earth (secondo le istruzioni indicate nel modulo FAQ), un file della postazione di trasmissione ed un file dell’esatta ubicazione della referenza DCI. Saranno necessari per determinare la distanza tra luogo di trasmissione e referenza DCI e per calcolare le coordinate geografiche per l’aggiornamento dei POI.

- breve filmato dell’attivazione in formato .AVI, .MOV, .MP4, MPEG o altri comunemente utilizzati (non obbligatorio, ma consigliato ed estremamente gradito);

- eventuali autorizzazioni;

- dovranno essere inviati al Technical Award Manager entro 15 giorni dall’attivazione via e-mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (il tutto dovrà essere zippato o compresso in una unica cartella) e inviato per conoscenza a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

15.8) Al raggiungimento dei 500 QSOs già convalidati per la stessa referenza non sarà più necessario l’invio dei log e foto.

15.9) La cortesia finale di un QSO è sempre la QSL. Si raccomanda all'attivatore l'invio delle QSLs via bureau, indipendentemente dal fatto di aver ricevuto, o meno, richiesta. E’ naturalmente possibile riportare sulla QSL più collegamenti e più referenze.

15.10) Non sarà convalidata allo stesso attivatore alcuna altra attivazione successiva ad una precedente non portata a termine, nella quale cioè non sia stato raggiunto il quorum previsto dai commi 15.2) e 15.3). Le attivazioni non portate a termine devono essere comunicate all’Award Manager immediatamente e l’attivatore si dovrà attenere alle disposizioni o indicazioni dell’Award Manager, che sono insindacabili e inappellabili. Nel caso che vi sia impossibilità a completare l'attivazione di una referenza neppure in un momento successivo dovrà essere comunque trasmessa dettagliata comunicazione all’Award Manager il quale risponderà all’attivatore dando le relative disposizioni, che sono insindacabili e inappellabili.

15.11) Non sarà convalidata alcuna attivazione successiva ad una precedente in cui l'attivatore non abbia inviato come allegato e-mail log, foto e modulo di convalida entro i termini previsti dei 15 giorni dall’attivazione, salvo impossibilità a rispettare detti termini per motivi logistici o di forza maggiore, dei quali il manager deve essere obbligatoriamente informato.

15.12) All'attivatore che si comporta in modo difforme dal regolamento o compie altre scorrettezze, ad insindacabile giudizio dell'Award Manager e del Presidente della Sezione titolare del diploma, sentito il parere del Technical Award Manager, e dopo essere stato informato a mezzo lettera (anche in forma elettronica), potranno essere irrogate le seguenti sanzioni:

a) diffida

b) sospensione dalle attivazioni per un periodo non inferiore ad 1 mese e fino ad un massimo di 24 mesi

c) squalifica definitiva e irrevocabile come attivatore DCI

15.13) Una volta inviato il log non sono consentite modificare dopo tre mesi dalla data di attivazione, ad eccezione della correzione di nominativi palesemente digitati in modo errato; pertanto si chiede all’attivatore di verificare attentamente il log prima di inviarlo ai Managers per la convalida.

15.14) Durante il Meeting DCI, che si svolge il 3° week-end di settembre, non si potranno effettuare attivazioni.

15.15) Premettendo che da parte di tutti i radioamatori, che partecipano a questo diploma, deve essere seguita una condotta esemplare, non sarà convalidata l’attivazione laddove la prova non sia chiara oppure si denota un comportamento antisportivo.

a) Le pratiche sotto elencate sono totalmente illegali e penalizzano le attività; di conseguenza l’attivatore, che è responsabile del suo modo di condurre le operazioni, rischia la defalcazione di tutti QSOs così effettuati:

- tramite "stazioni ponte";

- con operatori che eseguono il contatto passando indicativi diversi dal proprio e quindi per terze persone;

- effettuati con registrazioni vocali, via telefono, tramite Skype, Google-talk o programmi analoghi.

b) Non è altresì permesso alcun contatto con indicativo di Radioclub o di Sezione se, chi opera non si trova nel QTH dello stesso Radioclub, diversamente l’indicativo deve essere sempre utilizzato seguito dal /P

c) Può portare una squalifica se vengono notate pratiche irregolari intenzionali, adoperando linguaggi volgari o comportamenti eticamente impropri in ogni aspetto nella partecipazione a questo diploma. La squalifica porta per l’attivatore alla non convalida dell’attivazione e di conseguenza non gli sarà permesso di poter fare altre attivazioni DCI, mentre per il cacciatore l’eliminazione dalle classifiche e la diffida a partecipare a qualsiasi attività DCI.

d) E’ doveroso annunciare una qualsiasi operazione sul “gruppo” appositamente predisposto, ove tutti i membri della spedizione possono pubblicizzare le attivazioni che intendono eseguire. Al fine di promuovere l'uso di questo strumento, se altri attivatori decidono di operare da una referenza che è stata annunciata in precedenza da un altro attivatore, questa seconda operazione non sarà validata, a condizione che tra il primo annuncio di attivazione e l’effettuazione della stessa non sia trascorso più di un mese di tempo.

e) L’annuncio della prevista data di attività non dovrà essere superiore ad 1 mese.

Qualora l’annunciata attivazione non potrà attuarsi per vari motivi, l’attivatore ha l’obbligo morale di comunicare, sempre tramite il “gruppo”, che l’attivazione non avverrà e che sarà quindi riprogrammata, svincolando di fatto la prenotazione della referenza. L’attivatore potrà annunciare la nuova data dell’attivazione che non dovrà essere superiore o uguale a 7 giorni. Se anche il secondo tentativo di effettuare attività non sia potuta avvenire l’operatore non potrà più attivare la referenza per un periodo di 1 anno. Se tale comportamento persevera nel tempo, l’attivatore sarà diffidato tramite comunicazione scritta a cura dei Managers.

15.16) Gli attivatori sono invitati a rispettare il vigente bandplan HF della IARU Regione consultabile al seguente indirizzo:
http://www.iaru-r1.org/index.php/spectrum-and-band-plans/hf

16) I Castelli saranno considerati validi se riportati su mappa geografica scala 1:25.000 oppure sul Repertorio Generale dei Castelli e dei luoghi Fortificati d’Italia oppure tramite la procedura di censimento di cui al punto 17.

17) I Castelli riceveranno un numero di riferimento composto nella forma seguente, come da esempio:

  • Ø DCI-CN001 (Castello – Provincia – Numero progressivo).

Le richieste di nuove referenze devono essere presentate al Responsabile Consulenza Tecnica e Storica D.C.I. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ed in caso di favorevole parere tecnico, saranno attribuite dal Technical Award Manager. Il modulo di richiesta dovrà essere accompagnato obbligatoriamente da fonti storiche tratte da libri, siti internet o da dichiarazioni Comunali. Il tempo fissato per la paternità delle nuove referenze dalla data dell’ufficializzazione è di 15 giorni. L’attivazione da parte di altri attivatori durane il periodo di paternità non verrà convalidata.

18) I Responsabili Regionali, i Checkpoint Stranieri ed i collaboratori sono elencati nel documento DCI_STAFF il cui download può essere eseguito dal sito http://www.dcia.it

19) Le referenze non visibili in quanto all’interno di proprietà private o nascoste dalla vegetazione non sono censibili e non sono attivabili e devono essere cancellate. Lo stesso dicasi per quelle non fotografabili per ragioni militari o per espresso divieto dei proprietari, anzi se censite non dovranno essere attivate e ne deve essere chiesta la cancellazione, pena la non convalida. Qualora alcune referenze DCI assegnate non rientrino nelle caratteristiche richieste, o che nel frattempo lo stato di conservazione sia tale da non considerarle più accettabili è necessaria la cancellazione che potrà avvenire tramite l’apposito modulo predisposto. I manufatti della cosiddetta architettura “neo castellana”, che non sono mai stati utilizzati per scopi militari o di difesa, non sono censibili. Per quanto qui non espressamente indicato proseguire con l’art. 20)

20) Definizione di Castello. Possono essere censiti i seguenti manufatti:

castello, rocca, torre, bastione, casaforte, casatorre (torre a casa), cassero, città o borgo murato, cinta muraria, città bastionata, città fortificata, cittadella bastionata, fortezza, forte, ricetto, porta civica o di borgo fortificato come residuo isolato di cinta muraria non censita o nel caso presenti almeno alcuni elementi specifici (battenti, cardini o resti di essi, caditoie, merlature, tracce laterali di ponti levatoi), porta monumentale, torre-porta, palazzo reale, palazzi nobiliari fortificati, villa castello, villa imperiale, villa reale, edificio religioso fortificato, edificio agricolo fortificato, residenza fortificata e quant’altro legato all’architettura fortificata nata ed edificata per esigenze difensive a partire dal medioevo, rinascimento e sino all’anno 1900. Non saranno censiti forti, fortini, batterie, tagliate, casermette, ridotte, ricoveri, trinceramenti che siano logisticamente irraggiungibili o non accessibili ed i Palazzi Baronali se non manifestamente fortificati.

Qualora alcune referenze DCI assegnate non rientrino nelle caratteristiche richieste, o che nel frattempo lo stato di conservazione sia tale da non considerarle più accettabili è necessaria la cancellazione che potrà avvenire tramite l’apposito modulo predisposto.

21) Il compito dei Responsabili Regionali è quello di coordinare e vigilare le attività DCI nell’ambito della propria Regione in collaborazione con i Managers del diploma.

RICONOSCIMENTI PER ATTIVATORI E HUNTERS

22) E' previsto l’Honour Roll D.C.I. Hunters per coloro che avranno confermate 1.000 Referenze diverse appartenenti ad almeno 100 Province. Esso consiste in un piatto ceramico decorato a mano delle dimensioni di 280 millimetri. Il costo è pari a 30 Euro quale rimborso spese per spedizioni in Italia (40 Euro oppure 60US$ per spedizioni in Europa, 50 Euro oppure 75US$ per spedizioni fuori Europa).

23) E' previsto l’Honour Roll D.C.I. Attivatori per coloro che avranno attivato almeno 25 Referenze diverse, o nel caso di Province con meno di 25 Referenze censite sarà rilasciato a coloro che avranno attivato tutte le referenze delle propria provincia ed almeno 2 referenze di un'altra provincia. Esso consiste in un piatto ceramico decorato a mano delle dimensioni di 280 millimetri. Il costo è pari a 30 Euro quale rimborso spese per spedizioni in Italia (40 Euro oppure 60US$ per spedizioni in Europa, 50 Euro oppure 75US$ per spedizioni fuori Europa).

24) E' previsto il Top Honour Roll D.C.I. Hunters per coloro che avranno confermati 2.000 Referenze appartenenti a tutte le 110 Province e già in possesso dell’Honour Roll. Esso consiste in un piatto ceramico decorato a mano delle dimensioni di 280 millimetri. Il costo è pari a 30 Euro quale rimborso spese per spedizioni in Italia (40 Euro oppure 60US$ per spedizioni in Europa, 50 Euro oppure 75US$ per spedizioni fuori Europa).

25) E' previsto gratuitamente il Top Honour Roll D.C.I. Attivatori per coloro che avranno attivato almeno 100 Referenze diverse e già in possesso dell’Honour Roll. Esso consiste in un piatto ceramico decorato a mano delle dimensioni di 280 millimetri.

26) Dal mese di Settembre 2005 sono previsti Stickers adesivi di avanzamento hunters: 1.000, 2.000, 3.000, 4.000, 5.000, 6.000, 7.000, 8.000, 9.000, 10.000, 11.000, 12.000 referenze confermate.

27) Dal mese di Settembre 2006 sono previsti Stickers adesivi di avanzamento attivatori: 50, 100, 150, 200, 250, 300, 350, 400, 450, 500, 550, 600, 650, 700, 750, 800 referenze attivate.

28) I premi speciali consegnati durante il meeting, non inseriti nel regolamento, sono a discrezione della Sezione A.R.I. di Mondovì.

29) Dal mese di Gennaio 2007 è previsto il “Fame DCI Attivatore” per l’attivatore che avrà attivato il maggior numero di referenze DCI (20% new one) dal 1° agosto al 31 luglio di ogni anno solare (per l’anno 2007: 01/01/2007 - 31/07/2007, per l’anno 2008: 01/08/2007 – 31/07/2008, e così via) e che sia già in possesso del Top Honour Roll D.C.I. Attivatori. Esso consiste in un piatto ceramico “dorato” decorato a mano delle dimensioni di 280 millimetri.

ll "Fame DCI Attivatore" non potrà essere assegnato al vincitore della precedente edizione. Ai fini della classifica dei prossimi anni, a partire quindi dal 01/08/2007, ogni attivatore potrà richiedere l’accredito, di riattivazioni di referenze dallo stesso già attivate, nella misura massima del 20% del totale. Ad esempio, su un totale di 20 attivazioni accreditate, ai fini della classifica, le riattivazioni di referenze già in precedenza attivate dallo stesso, non potranno essere in numero superiore a 4. Su 30, non potranno superare le 6 unità; e cosi via, con arrotondamento per difetto.

30) Dal mese di Ottobre 2013 sono previsti Stickers adesivi avanzamento attivatori: 815, 830, 845, 860, 875, 900, 910, 920, 930, 940, 950, 960, 970, 980, 990 e 1.000 referenze attivate ed il nuovo diploma “Stickers Avanzamento Attivatori # 2”.

31) Nuovo diploma “Stickers Avanzamento Attivatori” e “Stickers Avanzamento Hunters” gratuito online oppure a richiesta in carta pergamena previo l’invio di 10 Euro per spedizioni in Italia quale contributo spese (13 Euro oppure 17US$ per spedizioni in Europa, 15 Euro oppure 20US$ per spedizioni fuori Europa). Il diploma permetterà sia agli attivatori che agli hunters di apporre gli Stickers adesivi di avanzamento che sono stati gratuitamente rilasciati per i relativi traguardi raggiunti. La richiesta deve essere effettuata tramite e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ed è necessario essere in possesso del diploma DCI.

32) Il Comunicato DCI # 1 inviato a tutti gli attivatori ed inserito sul sito in data 31/03/2003, il Comunicato DCI # 2 inviato a tutti gli attivatori ed inserito sul sito in data 15/01/2004, il Comunicato DCI # 3 inviato a tutti gli attivatori ed inserito sul sito in data 30/04/2005, il Comunicato DCI # 4 inviato a tutti gli attivatori ed inserito sul sito in data 23/04/2007, edil Comunicato DCI # 5 inviato tramite il dcinews group ed inserito sul sito in data 22/11/2010 sono parte integrante del regolamento (solo per le stazioni italiane ed attivatori).

33) I Managers si riservano di comunicare eventuali future modifiche e istruzioni ad attivatori ed hunters dandone comunicazione sul Forum DCI NEWS.

34) Le Revisioni ed integrazioni al regolamento rispetto a quello pubblicato su Radio Rivista 02/2009 dalla pagina 51 alla 52 si trovano nel documento Revisioni, scaricabile dalla sezione download del sito http://www.dcia.it

35) I contenuti del modello FAQ sono parte integrante del regolamento DCI.

36) Con decorrenza 12/02/2012 i Managers DCI (IK1QFM Betty e IK1GPG Massimo) sono stati nominati Coordinatori Ufficiali del Diploma WCA (World Castles Award) per l’Italia da parte del Committee WCA.

Di conseguenza, in accordo con il Manager WCA Andrej RN1CW, coloro che desiderano partecipare al diploma WCA dovranno ottemperare a quanto segue:

  1. È obbligatorio comunicare durante l’attivazione, in concomitanza con la referenza DCI, anche la referenza WCA la cui lista è disponibile nel sito http://www.dcia.it
  2. Il diploma WCA è stato autorizzato ad utilizzare la lista DCI (opera Inedita Depositata presso la Società Italiana degli Autori ed Editori - SIAE Sezione OLAF); pertanto è vietato attivare una referenza WCA senza l’abbinamento della rispettiva referenza DCI.
  3. Il regolamento del diploma DCI ha la priorità sulle regole WCA, pertanto necessita rispettare il presente regolamento, rientrando anche nella distanza dei 500 metri.
  4. A convalida avvenuta sarà cura dell'Award Manager DCI inviare i logs direttamente al DCI-WCA e-Log entry Manager IK1UGX Angelo, consultabile all'indirizzo http://qth.cz/wcagroup/export/log_eng.php

Comunicati

F.A.Q.

Su

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori informazioni